Domenica 22 Settembre 2019, 02:35     Registrati           Segnala questo sito         Informazioni          Aggiungi Immersiolano by Bombolari ai tuoi siti preferiti     In English 
  Selezione
  Francesco Turano
Fotografo e giornalista del mare
Favignana: la secca di Atlantide
 
 Login Utente 
  Selezione
  Francesco Turano
Fotografo e giornalista del mare
San Vito Lo Capo: secche, grotte e pareti di un mare selvaggio
 
  Francesco Turano
Fotografo e giornalista del mare
Gli scorfani del Kent
 
     
 
Immersiolano by Bombolari - portale di informazione per i subacquei
  Selezione
  Francesco Turano
Fotografo e giornalista del mare
Il relitto in giallo: sul vapore di Cannitello
 
 
 
Immersiolano by Bombolari-Italia-Il Mar Mediterraneo
  Il Mar Mediterraneo
gino1 hgfDelimitato a nord dall'Europa, a sud dall'Africa e a est dall'Asia il Mediterraneo è un bacino interno dell'Oceano Atlantico con cui comunica attraverso lo stretto di Gibilterra. Comunica inoltre con il Mar Rosso, attraverso il canale di Suez e con il Mar di Marmara attraverso lo stretto dei Dardanelli. La sua superficie è di circa 2.505.000 km2 e la larghezza è mediamente di 600 km, larghezza che si riduce tra la Sicilia e la Tunisia, facendo così distinguere due bacini, uno a ovest e uno a est. La temperatura media è di 12°C e la salinità oscilla tra 37 e 39%. Raggiunge la massima profondità, oltre 5.000 m, nelle acque del mar Jonio. Numerosi i bacini in cui il Mediterraneo è per convenzione diviso, a partire da quelli che circondano l'Italia: Mar Ligure, Mar Tirreno, Mar Jonio, Mar Adriatico. E ancora il Mar Egeo, Mar di Marmara, Mar Nero, Mar di Avoz, Mar di Levante, Mar di Alboran, Mar delle Baleari. Tre le penisole che si affacciano sul Mediterraneo: quella iberica, l'italica e la balcanica.
Tra le isole le principali sono la Sicilia, la Sardegna, la Corsica, Cipro, Creta, oltre a diversi altri arcipelaghi. Nonostante il difficile ricambio delle acque tra l'Oceano e il Mediterraneo, quest'ultimo è - tra i mari temperati - uno dei più ricchi di fauna ittica con più di 540 specie di pesci di cui 75 endemiche, ossia che vivono esclusivamente in questo bacino. Tra i mari italiani è il Mar Adriatico quello più pescoso, grazie anche alle sue acque poco profonde e a dispetto del suo scarsissimo ricambio con le acque atlantiche. La scarsa affluenza di acque dall'Atlantico fa sì che anche le maree abbiano uno scarto di modesta entità, mediamente di 50 cm, anche se nell'alto Adriatico in particolari condizioni meteorologiche e in alcuni periodi dell'anno possono esserci maree che raggiungono il metro.
gino 2

Il Mediterraneo rappresenta solo l'1% dell'intera superficie marina del globo, eppure è stato culla di civiltà e della nostra storia. Sulle sue acque hanno navigato le galere romane, le navi fenicie, mentre oggi imbarcazioni grandi e piccole trasportano merci e passeggeri, oltre alle flotte pescherecce e alla miriade di imbarcazioni da diporto, sia a vela che a motore che, soprattutto d'estate, solcano le acque di questo mare unico. Unico per le sue caratteristiche morfologiche, climatiche, storiche e per questo da salvaguardare dai numerosi pericoli che sempre più lo attanagliano. L'inquinamento prima di tutto, dovuto agli scarichi industriali e urbani, alla forte antropizzazione delle sue coste, al traffico di petroliere (25% del traffico mondiale), ma anche al depauperamento delle sue acque a causa di una pesca senza scrupoli e alla scarsa coscienza ambientalista di quanti, per lavoro o per diletto, "usano" il Mare Nostrum.
    Segnala questa pagina
  Galleria Immagini

Toscana
Valter Santiccioli - Capo Palinuro
Campania

Sardegna
  ©CopyRight
   Immersioni subacquee in Italia e nel Mar Mediterraneo
Powered By WindowsWeb